The Third East Asian Translation Studies Conference

The conference theme is “From the Local to the Global and Back. Translation as a Construction of Plural and Dialogic Identities of East Asia”.
From Friday 28 to Sunday 30 June more than 70 specialists on East Asian translation will gather at the University Ca’ Foscari of Venice to share their views on East Asian translation and its scholarship and to seek the possibility to extend the concept and role of East Asia to further develop TS.

Venue: Aula Magna Ca’ Dolfin

Keynote speakers
June 28, Friday  9.15 – 10.15
Luise Von Flotow (University of Ottawa)

Challenges for Transnational (Local to Global?) Translation Studies in the Field of Feminism and Gender

June 29, Saturday 9.15 – 10.15
Giorgio Amitrano (Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”)
The Pressure of Meaning. Polyphonic Identities and Inner Tensions in Literary Translation from Japanese

14.30 – 15.30
Anthony Pym (University of Melbourne)
Peaches and Plums Do Not Speak. On Understanding China through Translation.

June 30, Sunday 14.00 – 16.00
Round Table: Area Studies and Translation Studies: Ideas, Synergies and Research Methodology

CHECK THE DEDICATED SECTION FOR THE WHOLE PROGRAMME
Info: thewaysoftranslation@unive.it

Terzo incontro del Tè Letterario

Siamo lieti di invitarvi al terzo incontro del Tè Letterario, che verterà sul romanzo di Chen He A modo nostro. Durante l’incontro verrà comunicata la recensione vincitrice di Famiglia di Ba Jin.

– Giovedì 20, 14:00 Sala A Palazzo Vendramin dei Carmini
III incontro Tè letterario
A modo nostro di Chen He (Trad. P. Magagnin, Sellerio, 2018)
con Nicoletta Pesaro e Paolo Magagnin

Sonja Arntzen’s Lecture

Siamo lieti di invitarvi alla conferenza di Sonja Arntzen (University of Toronto, Professor Emerita) Texts of High Art and Low Art of the Heian Period (794-1185) in Japan from the Perspective of a Translator
Lunedì 27 maggio ore 10.00 in Aula Magna Silvio Trentin a Ca’ Dolfin

“Orienti Migranti”: quarto incontro, Giappone e Cina

L’ultimo incontro conclude il ciclo di conferenze “Orienti Migranti” con le letterature giapponese e cinese. Si terrà mercoledì 22 maggio in Sala A presso il Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dalle ore 13.45:

Caterina Mazza, Università Ca’ Foscari Venezia, Una ‘letteratura che attraversa i confini’, ma non esce dall’arcipelago: focus sull’ekkyo bungaku

Nicoletta Pesaro, Università Ca’ Foscari Venezia, Radici e percorsi. Tre scrittori della ‘diaspora’ cinese

Tè letterario: recensione vincitrice

La recensione vincitrice di Racconti fantastici di Su Tong è di Sofia Valentini ed è ora visibile nella pagina del Tè letterario  1. Racconti fantastici di Su Tong.

Il prossimo incontro del Tè letterario si terrà in giugno (data da definire), il libro scelto dai lettori è A modo nostro di Chen He (trad. di Paolo Magagnin, Sellerio Editore, 2018).

La gara di recensioni continua con Famiglia di Ba Jin: il testo (max 1000 parole) va inviato entro il 9 giugno a thewaysoftranslation@unive.com

Sinosfere n. 6 speciale sul Quattro Maggio

Con grande piacere segnaliamo l’uscita del 6° numero di Sinosfere, un dossier dedicato a un importante anniversario: il centenario del Movimento del Quattro Maggio. Laura De Giorgi introduce con una sua riflessione gli articoli di Fabio Lanza, Gaia Perini, Stefania Stafutti, Li Zehou e Gao Yuanbao (disponibile online tra qualche giorno).

Secondo incontro del Tè letterario

Il  prossimo incontro del Tè letterario, Book Club del Laboratorio sulla Traduzione delle Lingue Orientali, si terrà giovedì 9 maggio alle ore 16.00 in sala A, Palazzo Vendramin dei Carmini con Nicoletta Pesaro e Federico Picerni.

Il libro scelto dei membri del Tè letterario è

Famiglia di Ba Jin 巴金 (trad. di Lorenzo Andolfatto, Atmosphere libri, 2018)

Per rimanere informati sull’evento basta iscriversi alla newsletter del sito del Laboratorio https://thewaysoftranslation.com.

Oltre a parlare del libro, il Book club del Laboratorio propone anche una gara di recensioni al testo. In occasione del II incontro verrà comunicato il testo vincitore della prima edizione, la recensione di Racconti fantastici.

La gara verrà riproposta anche per Famiglia: la recensione, di lunghezza non superiore alle 1000 parole, va inviata all’indirizzo: thewaysoftranslation@unive.it entro il 9 giugno.

Anche in questo caso, la migliore recensione verrà pubblicata sul sito del Laboratorio sulla Traduzione delle Lingue Orientali.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti

per info: thewaysoftranslation.com/book-club
scrivere a: thewaysoftranslation@unive.it

Will and Jane

Martedì 30 aprile alle ore 19.30  Auditorium S. Margherita

L’Associazione studentesca “Ca’os Foscari” presenta:

Will & Jane 

Spettacolo in italiano, inglese, francese, mandarino, cantonese, tedesco, portoghese, spagnolo con sovratitoli in italiano

Ispirato alle opere di Jane Austen e William Shakespeare

Traduzione e allestimento: a cura degli studenti del secondo anno di ITES

Supervisione: Nicoletta Pesaro

Regia: Jimmy Lam

 

Il grande scrittore cinese Lu Xun scrisse che Shakespeare è un “eroe” che rende pienamente umani coloro che lo leggono, l’opera del drammaturgo inglese fu menzionata per la prima volta nel 1856 in un testo cinese sulla storia britannica, ma le prime traduzioni circolarono in Cina solo all’inizio del secolo scorso. L’Amleto fu pubblicato per la prima volta nel 1922, nella traduzione di un famoso poeta cinese, Tian Han, mentre l’Otello uscì in cinese negli anni Trenta. Dal canto suo Jane Austen è menzionata per la prima volta in una monografia del 1917. Orgoglio e pregiudizio uscì in due diverse traduzioni a Pechino e Shangai nel 1935.
La lingua cinese si è intrecciata alle opere dei due autori inglesi in varie forme ed epoche, spesso passando attraverso lingue veicolari, come il giapponese: a farle conoscere ai lettori cinesi fu appunto l’eccezionale fioritura di traduzioni e letterature straniere che caratterizzò il periodo del Movimento del Quattro Maggio (1919), straordinario crogiuolo di lingue e culture di cui ricorre quest’anno il centenario.
Gli studenti di ITES, con il loro docente di interpretazione cinese-inglese, Jimmy Lam, portano sul palcoscenico quest’anno una collezione di brani da loro tradotti, tratti da Orgoglio e pregiudizio, Otello e Amleto. Lo spettacolo prevede la recitazione di brani in cinese, cantonese, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese e italiano: sfidando e abbracciando come nel Quattro Maggio la babele delle lingue traduttive nella loro diversità, gli studenti riescono in realtà a restituire interpretazioni ed emozioni diverse dei grandi testi classici, proprio grazie alla flessibilità molteplice e mutevole sensibilità di ciascuna lingua.

 

The Translator’s Profession IV ed.

Siamo lieti di segnalarvi i prossimi appuntamenti del ciclo The Translator’s Profession:

– 18 aprile ore 12:15  Aula Baratto, Ca’ Foscari
Sun Yifeng  University of Macao
Lecture: The Spaces of Translation

– 7 maggio 2019 ore 11:00 Treviso, Palazzo S. Paolo, Aula 1
Michele Mannoni Università degli Studi di Verona
La traduzione giuridica cinese: tra pratica e ricerca

 

 

 

Powered by WordPress.com.

Up ↑